leNOTIZIE

Siglato protocollo tra Ufficio scolastico regionale e Confcooperative Piemonte

Siglato protocollo tra Ufficio scolastico regionale e Confcooperative Piemonte

Accordo per avvicinare i giovani all'imprenditorialità cooperativa.

Categorie: Primo PianoLe NotizieDalle Federazioni

Tags: Domenico Paschetta; Irene Bongiovanni; scuola;

Questa mattina Fabrizio Manca, Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, e Domenico Paschetta, Presidente di Confcooperative Piemonte, hanno sottoscritto un Protocollo d’Intesa con l’obiettivo di promuovere un piano strategico per favorire un raccordo più stretto tra il sistema dell’istruzione piemontese e il movimento cooperativo associato a Confcooperative Piemonte, che conta oltre un migliaio di imprese cooperative nella regione, attive nei diversi comparti produttivi: abitazione, agroalimentare, consumo, dettaglio e utenza, credito, cultura, turismo, sport, lavoro e terziario, servizi sociali ed educativi, di inserimento lavorativo e sanitari.
“Gli impegni dei firmatari – ha dichiarato Fabrizio Manca - sono focalizzati su due priorità strategiche: la promozione di un piano operativo che favorisca un raccordo più stretto tra il sistema dell’istruzione e il mondo cooperativo e la collaborazione sinergica finalizzata alla diffusione dell’alternanza scuola lavoro”.
“Siamo una realtà significativa del mondo dell’imprenditoria – ha affermato il presidente Domenico Paschetta – che esprime la propria funzione sociale, esplicitamente riconosciuta dalla Costituzione, anche con una particolare attenzione rivolta al mondo dei giovani”.
Da molti anni Confcooperative promuove collaborazioni tra il mondo della scuola e le proprie associate, favorendo processi di educazione alla cooperazione e orientamento all’autoimprenditorialità associata, che ora, con il Protocollo regionale, le parti intendono rafforzare.
“A tutti gli effetti - prosegue Paschetta – l’impresa cooperativa costituisce uno strumento con cui è possibile, anche per chi altrimenti non ne avrebbe i mezzi, l’accesso al mercato. E’ una modalità di fare impresa che promuove la responsabilità dei soci e sviluppa le loro competenze imprenditoriali, con finalità solidaristiche importanti da condividere con i giovani”.
“L’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte – ha continuato Fabrizio Manca - da anni è impegnato nello studio e nell’implementazione di percorsi innovativi, per gli allievi/le allieve delle scuole del primo e del secondo ciclo del territorio piemontese, finalizzati allo sviluppo delle competenze dell’autoimprenditorialità. Questa Intesa rappresenta una nuova opportunità e offrirà strumenti innovativi in tal senso, anche ai docenti”.
Ha partecipato ai lavori anche Irene Bongiovanni, la presidente nazionale e regionale di Confcooperative Cultura Turismo Sport, federazione che in Confcooperative si occuperà dell’attuazione e del coordinamento del protocollo regionale. Tra le azioni previste nel documento vi sono le sperimentazioni di impresa cooperativa in classe, gli stage presso le imprese cooperative, i corsi di aggiornamento per docenti e studenti sull’educazione cooperativa.

LC

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x